lunedì 8 marzo 2010

LOgeekO - cronaca di una settimana in streaming sul canale VioLIVE

Internet e le nuove frontiere dell'informazione.

E' emozionante portare in giro gli occhi di oltre mille persone dentro un'iPhone. E' impagabile interagire con loro in tempo reale, spostarsi secondo le loro richieste, rispondere alle loro domande.

Questo è successo durante le dirette in streaming delle manifestazioni del popolo viola che LoGeekO ha trasmesso online.

Tutto è cominciato martedì scorso. Siamo stati contattati per trasmettere in diretta la manifestazione che si sarebbe tenuta la sera stessa a via Teulada a Roma contro la sospensione dei programmi di informazione. Nel giro di un paio d'ore Raffaele, Luca e Riccardo hanno trovato il modo di tramettere in diretta streaming l'evento, grazie ad un iPhone.

In diretta oltre 350 persone. Da tutta Italia.
Girovagando con l'iPhone, intervistando partecipanti e personaggi della televisione, abbiamo scoperto come interagire col nostro pubblico: una chat in tempo reale permetteva agli spettatori chattare tra loro e interagire con noi, possiamo anche lanciare sondaggi in diretta e ricevere risposta.

Venerdì sera, dopo la firma del decreto salvaliste da parte di Napolitano, la rete si è riempita di messaggi di protesta.
Detto fatto: 200 persone manifestavano ai piedi del Quirinale.
Sulla pagina di VioLive http://violive.logeeko.it, il canale della diretta streaming che LOgeekO ha dedicato al Popolo Viola, gli utenti ci hanno chiesto di andare sul posto per portare i loro occhi nel cuore dell'evento.

Sabato, al Pantheon, si è tenuto un'evento organizzato dai partiti. Oltre 1600 spettatori interagivano in tempo reale con il cameramen di LOgeekO.

Sabato sera, in ufficio, raccontavamo tra amici la giornata: impressioni, emozioni, opinioni.
Collegate: 200 persone.

Domenica mattina Riccardo e Raffaele facevano la rassegna stampa degli ultimi eventi con l'aiuto degli utenti collegati. Tra questi, un avvocato ha spiegato bene nei dettagli il decreto.

Domenica eravamo a Piazza Navona, per la diretta di una manifestazione organizzata in 24 ore tramite internet e passaparola.
Migliaia di persone sono scese in piazza, e LOgeekO aveva in diretta sul canale VioLIVE picchi di 2000 utenti per 6000 visite uniche.

Tutto questo, fuori dai canali ufficiali.

Informazione dalla gente, per la gente. Senza filtri, manipolazioni, aggiustamenti.
Tutto questo, grazie ad Internet.
E a chi con Internet ha capito bene cosa fare.

Anche il Popolo Viola è un movimento nato in rete, e conta ad oggi 230.000 fans sulla fan page di Facebook. Noi, da prima di essere i cameramen di VioLive, ne facciamo parte.

Storie come questa non hanno meritato l'attezione dei giornali e delle televisioni.
Il popolo della gente libera fa paura, l'informazione diretta è un animale ingovernabile.

Scrivo questa breve cronaca per dare voce alla nostra esperienza, per divulgare l'idea della diretta con la gente, un modo diverso di essere wired: portare gli occhi degli spettatori sul posto, e chiedendo loro, contestualmente, cosa ne pensano.

Crediamo che questo sia il futuro.
O almeno il futuro dell'informazione.

Nessun commento:

Posta un commento