giovedì 8 aprile 2010

Se basta per volare, cosa altro può fare?

Leggevo con entusiasmo il reportage sul progetto Solar Impulse sul numero di febbraio di Wired.

Un aereo che vola ad energia solare. 

"Questo è un aereo destinato a decollare in modo autonomo - leggo su Wired - salire fino a una quota fra gli 8000 e i 9000 metri, e mantenersi in volo per diversi giorni (e notti) grazie unicamente all'energia del sole catturata dalle cellule fotovoltaiche che ricoprono le sue ali. In altre parole, durante il giorno i pannelli solari dovranno far girare le quattro eliche e, nel contempo, caricare le batterie."

Oggi compro il Sole 24 Ore e leggo a pagina 25: "Battesimo del volo riuscito per l'aereo a energia solare". Nel 2013 il Solar Impulse tenterà il giro del mondo.

Sono entusiasta, ed allo stesso tempo perplessa.
Viviamo in un mondo così tecnologicamente avanzato da progettare un aereo che sia in grado di volare con l'energia solare, e non ci viene in mente di ridurre i consumi cittadini con qualche pannello solare sul tetto.
Io non sono nè un ingegnere, nè un'esperta del campo, ma credo che la domanda sia spontanea: cosa potremmo fare, nel quotidiano, con le energie rinnovabili?
E nell'industria?
Se quelli della squadra di Solar Impulse pensano di farci il giro del mondo in aereo coi pannelli solari, noi non potremmo almeno scaldarci l'acqua per fare la doccia?

A me sembra che in Italia la riflessione sulle energie rinnovabili sia davvero povera.
Un gran peccato: abbiamo sole e vento in abbondanza, e chissà quante altre soluzioni ecosostenibili ci sono che noi non conosciamo. Magari già testate e sfruttate in altri paesi.

Mi piacerebbe che più che parlare di nucleare si parlasse di sole, di vento.
Più che parlare di scorie si parlasse di energia pulita.
Vorrei ascoltare proposte, vorrei vedere progetti, e vorrei che tutto questo fosse scevro dalle logiche del potere e degli interessi economici.

Insomma, vorrei che si guardasse davvero al futuro:
un futuro che non ci darà petrolio e carbone come oggi,
un futuro che vorrei non fosse pieno di scorie radioattive.

Magari non voleremo ad energia solare, ma potremmo avere un'Italia più pulita, risparmiando.
Ci guadagnano tutti:
sia gli italiani che l'ambiente.

Cosa stiamo aspettando?

Solar Impulse HB-SIA

Nessun commento:

Posta un commento