venerdì 28 maggio 2010

Addio per sempre, Tuffetto del Delacour

Il fantasma dell'estinzione torna a fare notizia. Leggo oggi su Il Post che il Tachybaptus rufolavatus, detto Tuffetto del Delacour, è stato dichiarato ufficialmente estinto.

Madre natura si fa sempre più scheletrica, e muore giorno dopo giorno affidando ad i ricordi - o lasciando nell'oblio - quelle parti di sé che mai più torneranno.

Come spesso accade, anche questa volta è colpa dell'uomo.
È un altro esempio di come le azioni umane possano avere conseguenze del tutto impreviste» ha dichiarato Leon Bennum (Birdlife International) alla BBC.

Per saperne di più leggete l'articolo de Il Post: Non ci sono più tuffetti del Delacour.

La cosa più dolorosa è constatare con animo disilluso che questo ennesimo esempio di irrispettosità dell'uomo nei confronti della natura non servirà affatto da monito.
La specie umana crede di avere il diritto di farla da padrone, e sembra cieca a qualsiasi segnale di madre natura che implora di fermare lo sterminio.

Nessun commento:

Posta un commento