mercoledì 16 febbraio 2011

Paura


Sulle orme dei miei passi
il fetido respiro
sul collo
mi attanaglia

il cuore batte
irregolare
il nodo nello stomaco
mi stringe
e toglie il fiato.

Mi insegue e corre
l'orrida belva

languida bava
già brama il sapore
di vita perduta
a fuggire il suo morso
nel buio senz'aria.

--

Ma resta sorpresa
la bestia infernale

la Luce del Padre
è arma letale

mi giro
la cerco
affrontarla è dura

ma infine perisce
e si squaglia sul suolo
l'orribile bestia della paura.

25/12/2010
Amira D'Apote

Nessun commento:

Posta un commento